Ogni giorno utili notizie del Doc nella tua mail, gratis e senza spam:

31 ottobre 2014

Carta dei diritti di Internet, è possibile esprimere il proprio parere

0 commenti
Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer,
oggi do spazio alla mail dell'amico Alessandro.

"Dal 27 ottobre ha preso il via la fase di consultazione pubblica inerente la Carta dei diritti di Internet, bozza di dichiarazione (attualmente disponibile sul sito Internet della Camera dei deputati), e utile per poter avviare una serie di discussioni e di valutazioni che andranno a interessare i singoli stakeholders, e tutti coloro che ritengono di poter e voler dire la propria su un simile tema.

Come ricordava pochi giorni fa un approfondimento condotto da SosTariffe.it, il testo della Dichiarazione dei diritti in Internet si compone di un preambolo e di 14 articoli nei quali si cerca di toccare ogni aspetto fondamentale della rete, dal domicilio informatico al trattamento automatizzato, dal diritto all'oblio alla neutralità della rete, passando per diritto di accesso, anonimato, sicurezza e altre determinanti di una “migliore” Internet.

Dal 27 ottobre sino al 27 febbraio 2015 chi lo vorrà può cercare di contribuire alla discussione utile per poter elevare l’attuale bozza in un provvedimento “finito”, che permetterà all'Italia di garantirsi un ruolo di leadership legislativa rispetto agli altri concorrenti europei (e seconda, al mondo, solamente dietro ad alcune nazioni che su tale ambito hanno avuto l’accortezza di muoversi con un maggiore anticipo, come il Brasile).".

Se volete partecipare alla consultazione pubblica sulla bozza di Dichiarazione dei diritti in Internet, questo è il sito.

A proposito di web, scopri se i Social Network sfasciano le famiglie e il rapporto delle persone con Internet e banche.

Ciao dal Doc!

30 ottobre 2014

Quando una rete Wi-Fi Annulla un Volo (e consigli di sicurezza per Wi-Fi)

0 commenti
Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer,
mi ha colpito un articolo che ho letto sul DailyMail (da cui ho preso anche l'immagine a corredo).

La notizia è che un volo American Airlines che da Los Angeles doveva arrivare a Londra, è stato ritardato di 17 ore in quanto un passeggero, prima della partenza, ha trovato a bordo la possibilità di connettersi ad una connessione Wi-Fi chiamata "Al-Quida Free Terror Network".

Da un po' di tempo è possibile utilizzare il Wi-Fi su alcuni voli di linea, questo è uno di quei casi dove un passeggero (presumo in un eccesso di goliardia e stupidità) ha creato con il proprio smartphone un hotspot WiFi denominandolo appunto "Al-Quida Free Terror Network", per permettere agli altri di navigare in Internet utilizzando la sua connessione (in gergo si dice tethering)
Insomma, il nome di una connessione Wi-Fi ha creato il caos.
Non c'è stato alcun tipo di attentato, nessuno si è fatto male, però si è creato un disagio reale, in quanto le persone sono partite con quasi venti ore di ritardo, con tutte le problematiche annesse del caso.

Siamo così abituati a trovare come nomi di connessioni WiFi "Rete Pubblica", "FreeInternet" piuttosto che "WifiFree" che un nome come quello presente sul volo dell'American Airlines ha suscitato grossi timori.

Personalmente mi sento di suggerire il nome wireless della rete di casa "WiFi-Virus", sono convinto che molte persone non si collegherebbero per paura di infettarsi!

Ne approfitto per riportarvi alcuni semplici consigli di sicurezza (ho preso spunto dal sito di Sophos), per non incappare in problemi con il Wi-Fi:

  • Per la tua rete Wi-Fi utilizza la protezione WPA2.
  • Utilizza una password con oltre 14 caratteri alfanumerici.
  • Non utilizzare come nome della Wi-Fi quello standard del dispositivo appena acquistato.
  • Se una rete ha lo standard WPS, non collegarti (o cambiala se la tua di casa è così).
  • Non collegarti a qualsiasi rete Wi-Fi trovi... fallo solo se strettamente necessario.
  • Aggiorna sempre il tuo PC o smartphone.
  • Quando non ti è necessario, disabilita sempre il Wi-Fi dai tuoi dispositivi, ne gioverà anche la batteria.

Ciao dal Doc!


29 ottobre 2014

3 Giorni di Buio per una Tempesta Solare. Scopri se Accadrà!

0 commenti
Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer,
prendo spunto da un articolo che ho letto su gizmodo.fr.

Sta circolando un video e alcuni siti web ne danno risalto, dove la NASA annuncia 3 giorni di buio sulla Terra a causa di una tempesta solare che la colpirà nel mese di dicembre, in particolare nel periodo Natalizio!

Durante il video, il capo della NASA Charles Bolden, raccomanda di tenere con sé un kit di sopravvivenza oltre che prepararsi al peggio.

Ovviamente una persona potrebbe preoccuparsi nel guardare il video... ma non è così.
E' una super-bufala, ecco perché:

1. Il video è del 2011, pertanto il messaggio non si riferisce ad oggi.
2. Non viene menzionato il sole, lo scenario di catastrofi riguarda una situazione generale, in particolare climatica. Negli Stati Uniti uragani, trombe d'aria sono (quasi) all'ordine del giorno e il video è stato realizzato per prevenzione.
3. La NASA non è in grado di prevedere una tempesta solare con mesi di anticipo, bensì grazie ad un nuovo strumento che hanno messo a punto, riescono al massimo 4 giorni di anticipo.

A proposito di messaggi non veritieri, attenti a "WhatsApp Gold Edition" che prosciuga il credito con un click e a "Wave" che convince le persone a mettere l'iPhone nel microonde.

Ciao dal Doc!

28 ottobre 2014

PAZZESCO! Come Vedere in Facebook le Foto di chi Non ti è Amico

0 commenti

Ciao a tutti cari lettori e lettrici del Dottore dei Computer,
oggi vi propongo un (altro) articolo pazzesco, ovvero come poter visualizzare le foto di una persona che su Facebook NON ti è amica.
Questo è il "Dottore" amici miei... già in passato sono uscite notizie prima di tanti altri, come ad esempio i dispositivi che probabilmente per primi avranno Android 5 e il virus SMS che prosciuga il credito telefonico.

Ora bando alle ciance, passo subito a spiegarvi come fare, ovviamente non prima di avervi invitato numerosi alla mia pagina Facebook che conta migliaia e migliaia di fans: https://www.facebook.com/ildottoredeicomputer .


Come Vedere in Facebook le Foto di chi Non ti è Amico
(...di cui ovviamente le foto sono nascoste...)

1. Ecco la situazione inziale. Tale "Elisa" non è mia amica su Facebook. E le foto del suo album, come potete vedere, sono tutte nascoste dall'icona con la bella icona foto Polaroid anni '80 e il punto interrogativo.
2. A questo punto clicca in alto a destra sul triangolino e vado all'interno delle "Impostazioni".


3. Ora basta andare dove c'è scritto a fianco "Lingua" e selezionare la lingua "English (US)", in sostanza la lingua inglese americana. Poi cliccare su "Salva modifiche".
In questo modo il tuo Facebook magicamente diventerà tutto scritto in lingua inglese.




4. Ora andate nella pagina Facebook della persona di cui volete vedere le foto, poi nel box di ricerca in alto, scrivete di nuovo il nome e cognome della persona.
Cliccate poi in particolare a fianco di "Photos of...".


5. Come per magia... visualizzerete le sue foto! Nell'esempio sotto nelle foto ho dato opportunamente un effetto offuscato e mosso le foto.


Questo non è dovuto a mio avviso ad un errore in Facebook, è invece per funzioni aggiuntive che Facebook ha negli Stati Uniti (solo dopo qualche tempo vengono rilasciati negli altri Paesi), la ricerca negli USA penso sia "potenziata", ovvero vengono cercate le foto della persona anche nei profili degli amici che pubblicano le foto senza alcuna restrizione sulla privacy, in questo modo la ricerca risulta del tutto legale.

Se invece vuoi scoprire chi ti ha tolto dagli amici di Facebook... leggi qua!

Ciao dal Doc!

27 ottobre 2014

Proteggi il tuo PC da Malware e Software Indesiderato con Sandboxie

0 commenti
Ciao a tutti cari lettori e lettrici,
un mio post nella mia pagina Facebook è stato commentato da Stefano (Mantova) il quale segnala il software "Sandboxie" per una navigazione più sicura e per installare software senza aver paura di imbattersi in virus.

Sandboxie (che si può tradurre in "scatola di sabbia") consente di prevenire attacchi nel vostro PC provenienti da software, programmi indesiderati e malware generico.

Il funzionamento è efficace in quanto Sandboxie esegue e installa i programmi che desideri in una sorta di contenitore (spazio di memoria) isolato dal resto del PC, in questo modo è impossibile fare modifiche permanenti nel PC.

Esiste una versione gratuita e una a pagamento, con maggiori funzionalità.

Tra le varie funzioni ci sono:
  • "Secure Web Browsing" che consente di navigare in Internet tramite il browser in SandBoxie, qualsiasi software scaricato non danneggerà il tuo PC
  • La cronologia, i cookie e i file temporanei sono salvati in una memoria cache e non sul vostro PC.
  • I social network risultano più sicuri, potete cliccare sui link presenti in Twitter e Facebook senza paura che il computer venga infettato.
  • Potete installare i programmi (specie quelli che pensate siano poco affidabili) all'interno di Sandboxie, così il computer rimarrà integro e non attaccato da virus o da software che potrebbe rallentarlo.
Esiste anche una versione a pagamento con maggiori funzionalità.

Stai sempre attento alle truffe sul web, ad esempio a quella della mail "Protezione Totale Cliente".

Ciao
Doc.
Scrivi la tua mail e ricevi utili consigli ogni giorno dal Doc: